Madagascar: la guida di viaggio

Non è un caso se hanno dedicato a questo posto meraviglioso una serie di bellissimi film! Il Madagascar è veramente la casa dei colori, degli animali, dell'allegria!

Madagascar: la guida di viaggio per te

Se Madre Natura dovesse scegliere un luogo dove stare, la trovereste in quest'isola incantata, davanti alla costa del Mozambico. Il Madagascar, isola gigante d'Africa, bagnata da acque cristalline, occupata da una foresta che pullula di segreti e creature incredibili, abitata da culture tribali che hanno storie affascinanti alle spalle, è un regno che merita un viaggio e più di uno. Scopriamo insieme cosa ci riserva questo luogo...

Viaggio consigliato a...

Chi si è divertito con le esilaranti avventure del film Madagascar, chi sogna un incontro ravvicinato con animali buffi e dolci come i lemuri, chi ha sempre desiderato conquistare quella terra, magica, disegnata su una vecchia mappa...

Mini tour del Madagascar

Se già Marco Polo raccontava con stupore di questa terra incredibile è perché il Madagascar è davvero un regno dominato dalle più belle e rare manifestazioni della natura, che qui si sprigiona all'ennesima potenza. In questa regione del mondo, è possibile quindi immaginare tanti differenti percorsi, tutti emozionanti.

I parchi del Madagascar

19 parchi nazionali terrestri, 2 parchi marini, 5 Riserve naturali integrali e 23 Riserve speciali: questi i numeri dell’immenso patrimonio che il Madagascar offre al viaggiatore. Una vegetazione fitta e ricca, abitata da animali buffi, spaventosi, colorati e rari che saltano, si rincorrono, si nascondono, sorprendendo chiunque li osservi. Per conoscere da vicino il fascino selvaggio del Madagascar, isola di giungla, baobab e lemuri, potete spingervi al nord nel monumentale Parco Nazionale de La Montagne d’Ambre, paradiso di foresta pluviale e cascate oppure potete visitare l’incredibile Parc National de l’Isalo, con i suoi canyon sconfinati, le rocce che spuntano come speroni nel nulla, i tramonti infuocati e le verdi piscine naturali. Se non vi basta, potete spingervi fino alla Riserva Naturale de l’Ankarana, con i suoi pinnacoli aguzzi e le sue grotte da esplorare con una guida locale. Perché non rilassarsi poi nel Mer d’Emeraude, il mare di smeraldo? Una laguna dal fondale basso e sabbioso, da esplorare imbarcandosi sulle piroghe dei pescatori di Ramena.

E’ impossibile raccontarvi tutti i parchi di questa destinazione, ma è davvero facile organizzare escursioni emozionanti per scoprirli tutti: dunque, non perdetevi il privilegio di provare queste indimenticabili esperienze.

Le isole del Madagascar

Nosy Be che profuma di caffè e vaniglia, cacao, pepe e cannella, famosa e turistica, eppure ancora abbastanza economica e discreta, avvolta dal clima tropicale e immersa nella sua foresta, è il porto per salpare alla volta di isole circostanti come Nosy Iranja, Nosy Komba, Nosy Saba e l‘arcipelago delle Mitsio.

Nosy Iranja, due isole collegate da una lunga striscia di sabbia, è la casa di un gran numero di uccelli marini e di bellissime tartarughe. Nosy Saba è invece un’oasi di relax e tranquillità, grazie al suo mare dalle mille sfumature di blu, mentre a Nosy Komba il tempo sembra essersi fermato nelle mani di anziani artigiani che ancora costruiscono piroghe in legno circondati da una lussureggiante foresta, habitat di un’enorme varietà di fauna endemica. Nel remoto arcipelago delle Mitsio, fatto di rocce e coralli che lo rendono un paradiso per i divers, la natura domina incontrastata. E proprio qui emerge il vulcano spento che oggi è Tsarabanjina, considerata da molti l'isola bella del Madagascar:  un susseguirsi di spiagge immacolate e scogliere nere, da godersi anche al tramonto sorseggiando dell’ottimo rum locale…

viaggio nozze madagascar

Il viaggio di nozze in Madagascar

Volare in Madagascar per la luna di miele significa immergersi nella sua natura spettacolare e condividere intense avventure per mare o nella foresta, che vi uniranno incredibilmente!

Se avete dubbi su quale sia il miglior viaggio di nozze in Madagascar chiedetelo al vostro consulente!

Le 3 esperienze più romantiche da fare in Madagascar

  1. Una passeggiata fra i Baobab al tramonto, avvolti dalla luce di un cielo unico al mondo, incontrando una delle 150.000 specie di esseri viventi che popolano quest'isola, mano nella mano, in silenzio, ascoltando solo i suoni della natura...
  2. Una cena gourmet in mezzo a palme e fiori, in uno degli spettacolari resort della costa - come il Louvre hotel in Antananarivo - gustando le pietanze deliziose della cucina locale...
  3. Un viaggio lento e romantico a bordo del Fianarantsoa-Côte Est, l'antico treno dell'isola, che cigola rumorosamente sui binari, attraversando la foresta, mentre i raggi di sole e gli odori più dolci, entrano dai finestrini aperti...

I viaggi di nozze top in Madagascar

Viaggi cultura & divertimento in Madagascar

Se visitate il Madagascar con famiglia e amici avrete mille avventure da vivere! Potrete conquistare gli altipiani centrali ed entrare in contatto con le tribù locali che popolano questa terra, o esplorare la foresta pluviale. Potrete scegliere di visitare i profondi canyon o fare un entusiasmante tour in 4x4 sulle strade costiere battute dal vento, incontrando simpatici lemuri - ne esistono circa 60 specie - pronti a salutarvi. Potrete godervi divertenti sport acquatici sulle sue spiagge incontaminate o viaggi avventurosi in piroga e trekking alla ricerca di farfalle, scimmie e serpenti. Visiterete un’enorme isola misteriosa dalla lussureggiante vegetazione tropicale, profumata dal fiore ylang-ylang e circondata da acque da cui affiora una spettacolare barriera corallina, ricca fauna esotica e pesci multicolore.

La cucina del Madagascar

Anche mangiare in Madagascar si rivela un'esperienza unica ed irripetibile! Il riso, protagonista di ogni piatto, accompagna fritture dolci e salate, carni saporite e speziate, pesce freschissimo. E la frutta - che qui ha forme e colori mai visti - richiama l'unicità di questa terra. Se non ci credete provate ad assaggiare corasol, jak, litchis e frutto del baobab!  Nella cucina malgascia, molto diffuso è anche lo zebù, carne sacra, servita spesso con brodo e riso e foglie di manioca. Buone le insalate, gli spezzatini, le Kitoza (fettine di carne affumicata) e gli spiedini Mosakiky. Per concludere un pasto, da non perder è la deliziosa Coba Ravina, torta di riso e arachidi. Ogni pasto può essere accompagnato da profumati succhi di frutta o da alcolici tipici come il rum o il distillato Tuaka gasy. Nei ristoranti, la mescolanza di cucine africane, asiatiche ed europee, si traduce in una proposta fusion che si esprime al meglio in ristoranti come La Varangue - ristorante della capitale - mentre aziende vinicole e produttori locali permettono di degustare sapori insoliti di altissimo livello.

Cosa comprare in Madagascar

Ad Antananarivo, vivace colorata capitale dell'isola, si svolge tutti i giorni un mercato chiamato Zoma, uno dei più vasti mercati all'aperto del mondo. Qui potrete acquistare i migliori pezzi dell'artigianato malgascio: oggetti in legno, composizioni floreali su pergamene, pregiati tappeti, sgargianti batik in cotone e in seta, tende, tovaglie ricamate e giochi locali, come il divertente solitaire composto da sfere contenute in ciotole di legno.  Per souvenir gourmet potete fare una sosta al Pili Pili Dock, mentre creative boutique vi offriranno dipinti, spezie pregiate e libri introvabili.

3 consigli indispensabili sul Madagascar

Quando andare: il clima del Madagascar è generalmente secco nei mesi fra Aprile e Novembre, il periodo fra Settembre e Ottobre è quello consigliabile per visitare tutto il paese in condizioni di clima buono!

I 3 libri da leggere: Io e i lemuri. Una spedizione in Madagascar di Gerald Durrell - La camicia di Hanta: viaggio in Madagascar di Aldo Busi - Stregato dal Madagascar di Vittorio Conte

Il luogo cult:  imperdibili avventure fra camaleonti, rane, insetti, animaletti buffi, presso il colorato Andasibe-Mantadia National Park!

Viaggio in Madagascar e poi ...?

  • Si torna a casa...
  • Si vola in Africa continentale