Etiopia

Viaggi in Etiopia

Scopri cosa ti proponiamo

Esplora di più

I viaggi in Etiopia profumano di avventura! Fatti sorprendere dal ricchissimo patrimonio culturale, dai colorati mercati e villaggi tribali, dalla fauna e dai suoi paesaggi.  

Addis Abeba

Fuso orario GMT-2 09:00

Area 527.00 km²

Popolazione 4,570 ml

Addis Abeba

La capitale etiope è la porta di accesso al Paese, si trova a 2400 mt ai piedi del monte Entoto. Ed è anche capitale dell'Unione Africana. Come tutte le grandi città africane è anche essa ricca di contrasti, viva e multietnica. È una città di mercati, grandi e brulicanti di vita, ma è anche la città che ospita Lucy, lo scheletro del primo ominide australopiteco risalente ad oltre 3 milioni di anni fa, custodito al Museo Nazionale. Inoltre, ha bellissime chiese e moschee tutte da scoprire ed una vita notturna incredibilmente coinvolgente.

Harar

Fuso orario GMT-2 09:00

Area 48.00 km²

Popolazione 151.000

Harar

Una favolosa città murata, tutta da visitare nel nord del paese: vicoli strettissimi, antichi palazzi, una moltitudine di spettacolari moschee, arte e storia ad ogni angolo. Nei mercati della quarta città santa dell'Islam si trova il miglior caffè d'Africa. In questa città ogni sera si ripete una particolare tradizione appena fuori dalle mura: la popolazione si raduna per nutrire le iene selvatiche prima della chiusura delle porte cittadine.

Gondar

Fuso orario GMT-2 09:00

Area 193.00 km²

Popolazione 300.000

Gondar

La “Camelot d'Africa” sorge ad oltre 2000 mt di altezza. Un tempo è stata capitale del Regno d'Etiopia, oggi rimangono importanti vestigia a ricordarlo. Infatti ospita un complesso di palazzi reali e castelli, il Fasil Ghebi, ora Patrimonio dell'Umanità UNESCO. Il complesso monumentale è in perfetto stile medioevale con influssi arabi, nubiani e portoghesi.

Bahar Dar

Fuso orario GMT-2 09:00

Area 28.00 km²

Popolazione 155.000

Bahar Dar

È la terza città d'Etiopia, porta di accesso al grande Lago Tana, da cui parte il Nilo, dove poter ammirare diversi antichi monasteri nascosti sulle sue isolette, raggiungibili in barca. A pochi chilometri di distanza è immancabile una tappa per ammirare le roboanti cascate del Nilo Azzurro “Ble Nile Falls”, dalle cui sponde saltuariamente si possono vedere gli ippopotami.

Lalibela

Fuso orario GMT-2 09:00

Area 20.00 km²

Popolazione 14.000

Lalibela

La città sacra di Lalibela si trova in un territorio montagnoso, ad oltre 2000 m di altezza, nella regione dell'Aimara. Il sottosuolo della pittoresca cittadina nasconde ben 12 chiese scavate nella roccia, oggi Patrimonio dell'Umanità UNESCO. Le monolitiche chiese sono collegate tra loro da gallerie e corridoi scavati nella roccia. Ci sono chiese più piccole e semplici ed altre grandi e decorate da molti affreschi e tappeti antichi; immancabile la visita a Bet Giorgis, scavata nella sottosuolo a forma di croce e sviluppata verso il basso a partire dal terreno.

Completa per ricevere un preventivo su misura

Conosci CartOrange?

Informazioni sul trattamento dei dati personali *

La informiamo, nel quadro della vigente normativa in materia di dati personali (Regolamento Ue 2016/679 e D.Lgs. 196/2003). I dati da Lei forniti saranno utilizzati da CartOrange, titolare del trattamento, e dal Consulente per Viaggiare® esclusivamente al fine di dare corso alla sua richiesta e rispondere alle sue domande e non saranno conservati per ulteriori trattamenti. Per l'esercizio dei diritti previsti dalla vigente normativa può scrivere al seguente indirizzo: CartOrange srl - Via Crocefisso 21 - 20122 Milano. Maggiori dettagli sul trattamento sono consultabili nella privacy policy generale del sito.

Prendo atto che solo barrando la casella per esprimere il mio consenso, potrò beneficiare della seguente opportunità: usufruire di promozioni commerciali di prodotti o servizi della CartOrange o di partner della stessa, attraverso l'invio di lettere, messaggi di posta elettronica, newsletter, materiale pubblicitario, anche mediante sistemi automatizzati, e attraverso l'utilizzo di ogni altro strumento di comunicazione, come fax, telefono e social media. La mancata manifestazione del consenso le farà perdere questa opportunità.

Informazioni sul trattamento dei dati personali

Home Etiopia

Quando andare:

Cartorange consiglia

gen 4
feb 5
mar 4
apr 3
mag 3
giu 2
lug 2
ago 2
set 3
ott 4
nov 5
dic 4

  = mesi e consigli green

  1. Da ottobre a marzo per un tour che spazia attraverso l'intera Etiopia
  2. Da settembre a maggio per visitare la parte centrale con l'altopiano, magari evitando dicembre e gennaio che possono essere mesi piuttosto freschi
  3. A marzo ed aprile si raggiungono temperature medie oltre i 40°C negli aridi bassopiani
  4. Visitare l'Etiopia ad inizio gennaio per il Genna' (Natale Copto), può essere una esperienza mistica ma è complicata e più costosa, soprattutto a Lalibela dove le immense folle esauriscono i posti letto e le disponibilità di trasporto

Migliori esperienze

Alla scoperta della fauna africana

Nei parchi nazionali del Maze e di Mago per un safari tra bufali, facoceri, antilopi e caracal o sulle montagne Simien, alla ricerca dei caratteristici babbuini gelada.

Nella Valle dell'Omo alla scoperta delle tradizioni

Un viaggio etnografico di tribù in tribù, alla scoperta di usi e costumi, in un luogo unico al mondo. Partecipa alle attività quotidiane dei villaggi tribali lontano dalla civiltà.

Trekking nel parco giochi di Dio

Un trekking su questi monti permette di godere di alcuni tra i panorami più belli d'Africa, di meravigliose cascate, di formazioni rocciose uniche e di una fauna particolare.

Esplorando l'Inferno

Tra i luoghi più caldi al mondo, la Dancalia è una desolata e colorata depressione sotto il livello del mare. Un'esperienza unica tra vulcani, geyser, deserti e piane di sale.

12 chiese nella roccia

Lalibela c'è ma non si vede! Le chiese sono scavate in monoliti di pietra sotto il livello del terreno. Per visitarle si scende in bui cunicoli lungo un ideale percorso iniziatico.

Fino alla foce del Nilo

Le roboanti e spettacolari cascate del Nilo Azzurro sono esaltate ancor più dalla nebbiolina fumosa dei suoi spruzzi che avvolge un ambiente naturalistico degno dell'Africa.

Notizie utili

LINGUA

Amarico (lingua ufficiale), oromo, somalo, tigrino e varie lingue locali. Diffuso l'inglese, soprattutto nei centri urbani

Documenti

Passaporto con validità di 6 mesi. Per viaggiare nelle regioni del sud e nella regione di Afar sono necessari altri permessi che spieghino le ragioni del viaggio

Differenza oraria

+ 2h rispetto all'Italia; + 1h quando in Italia vige l'ora legale

Valuta

Birr Etiopico (ETB)

Vaccinazioni

Raccomandata la profilassi antimalarica, consigliata la vaccinazione per la febbre gialla

Clima

L’Etiopia è un Paese tropicale il cui clima varia soprattutto in funzione dell'altitudine. La depressione di Danakil (Dancalia) nel Nord-Est del Paese, disseminata di laghi salati e la Somali Region nel Sud-Est sono regioni semidesertiche e torride; ... Leggi tutto L’Etiopia è un Paese tropicale il cui clima varia soprattutto in funzione dell'altitudine. La depressione di Danakil (Dancalia) nel Nord-Est del Paese, disseminata di laghi salati e la Somali Region nel Sud-Est sono regioni semidesertiche e torride; gli altipiani abissini, che occupano la parte centrale del Paese, hanno un clima più temperato. Le piogge sono concentrate in uno o due periodi dell’anno, secondo la regione. La stagione delle grandi piogge, nella zona di Addis Abeba, coincide con l’estate italiana

Pescatore impressionato

PARTI PER IL TUO VIAGGIO IDEALE

Non ci importa come sei!

Conta ciò che vuoi! Raccontaci la tua idea o affidati ai nostri consigli

Viaggi in Etiopia: Cosa sapere

Posti da visitare in Etiopia

Se pensi ad una vacanza in Etiopia vi trovi natura, arte e storia. La capitale Addis Abeba accoglie ogni viaggiatore per presentare la piccola Lucy, l'ominide australopiteco più antico mai trovato sulla terra, e per dare un antipasto di quello che sarà la vitalità autentica di un paese dalle mille sfumature  grazie al suo immenso e colorito mercato. La scelta se muoversi verso nord o verso sud, dall'altipiano centrale dove si trova la capitale, dipende dall'interesse che si ha di scoprire la sua storia millenaria e i suoi tesori risalendo altipiani e montagne oppure la Valle dell'Omo, lungo la Rift Valley, per un viaggio etnografico che porterà all'incontro con le diverse tribù, ciascuna caratterizzata da proprie usanze ancestrali, tramandate di generazione in generazione. La così detta “Rotta Storica”, verso nord, racconta di meravigliosi tesori fatti di castelli, musei, chiese ortodosse copte, antichi monasteri e moschee. Ma in questa direzione ci sono anche tesori naturali come il Lago Tana, sulle cui isole e rive è possibile visitare interessanti monasteri.  Dalle acque del lago nasce il Nilo Azzurro che dopo pochi chilometri si getta 45 metri più in basso dando vita alle sue imperdibili cascate. Più avanti si incontra Gondar, l'antica capitale che ospita diversi castelli dell'epoca imperiale. Da qui si può salire ancor più in quota per raggiungere il massiccio dei Monti Simien dove effettuare trekking di tipo naturalistico tra paesaggi incantevoli. Rimane ancora da raggiungere il confine con l'Eritrea dove si trova Axum con il parco delle sue alte stele Axumite e i resti del palazzo della regina di Saba. Qui, per gli ortodossi, la chiesa di Santa Maria di Sion accoglie ancor oggi l'Arca dell'Alleanza. La “Rotta Storica” si conclude nella indimenticabile Lalibela, a 2700 metri di altitudine, sono state scavate nella roccia una moltitudine di meravigliose chiese copte riccamente decorate e collegate tra loro da tunnel e cunicoli particolarmente suggestivi. La più celebre è quella di Bet Giorgis, costruita e scavata a forma di croce, dal piano di calpestio del terreno naturale verso il basso. Sempre in direzione nord è possibile raggiungere uno dei luoghi più  desolati e selvaggi della terra, la Dancalia. Si tratta di una depressione bollente e inospitale, sotto il livello del mare, dove i vulcani si alternano con geyser, distese di sale, laghi salati, deserti  e pozze dai mille colori per la presenza di zolfo. Qui vivono gli Afar che ancora oggi si incontrano nel deserto con le loro carovane di dromedari carichi di sale. Se invece si prende la “Rotta a sud” si parte per un viaggio dal sapore antropologico, alla scoperta di una natura più tipica della savana africana dove convivono antiche popolazioni  dagli usi e costumi unici e molto particolari. Si tratta della Valle del fiume Omo. Qui si incontrano, in successione, diversi villaggi abitati da gruppi etnici dai costumi variopinti e dalle usanze tramandate di generazione in generazione. Tra i tanti, rimangono più impressi i Mursi, celebri per deformare il labbro inferiore con piattelli di argilla decorati,  i coloratissimi Karo e gli Hammer. Si possono visitare i loro villaggi e condividere con loro usanze ed abitudini ma si possono anche raggiungere i vari mercati della zona, più o meno tribali. I circostanti parchi nazionali del Maze e di Mago, ospitano inoltre anche una varietà di animali tipici africani che meritano di essere visti con un safari.

Tour e Itinerari in Etiopia

Si possono prevedere diversi itinerari per una vacanza in Etiopia, tutti con partenza da Addis Abeba. L'itinerario in Etiopia più richiesto è quello storico, ovvero quello che porta il visitatore verso nord alla scoperta di tutti i luoghi ricchi di suggestioni legate alla storia del paese. A questo è possibile abbinare anche una estensione di alcuni giorni in Dancalia per esplorare le meraviglie di questa selvaggia e remota regione, oppure un trekking con guida sulle montagne Simien. Gli amanti dell'antropologia e degli usi e costumi più autentici preferiranno invece l'itinerario che  si muove in direzione sud. In questo caso la destinazione del viaggio sarà la Valle dell'Omo, con i suoi parchi naturali, i suoi villaggi tribali abitati dalle diverse e pittoresche tribù, i suoi mercati. Si tratta di itinerari consigliati a viaggiatori esperti, che non ritengono fondamentale avere tutti i comfort occidentali e quindi con un buon spirito di adattamento sia per il livello delle sistemazioni per la notte e sia per i chilometri di trasferimento che ogni giorno richiederanno diverse ora di viaggio. I tour si svolgono a bordo di mezzi fuoristrada 4x4 con autista oppure in minibus. In entrambe le situazioni è previsto un accompagnamento per la durata del tour di una guida che può parlare inglese o italiano. Generalmente un tour in Etiopia che si sviluppa verso il nord prevede delle tappe di acclimatamento in quota a partire da Addis Abeba per salire sui monti sopra gli altopiani. Il viaggiatore deve essere consapevole che sta per visitare un paese meraviglioso ma con strutture ricettive e infrastrutture viarie non comparabili a quelle europee. Gli spostamenti via terra risultano essere, pertanto, abbastanza lunghi e, per alcuni tratti, anche disagevoli. Eventuali disagi di percorso vengono presto dimenticati grazie alle emozioni che la bellezza dei luoghi attraversati lascerà nel visitatore. È possibile abbinare un tour in Etiopia, che sia tour di gruppo o viaggio su misura individuale, con un meraviglioso soggiorno balneare in una delle splendide isole dell'oceano Indiano (Seychelles, Mauritius) o sulla costa del vicino Kenya. 

Viaggi organizzati in Etiopia

La destinazione non è tra le più battute dal turismo internazionale ma ci sono vari tour operator specializzati che propongono vacanze in Etiopia, sia sotto forma di tour di gruppo che di viaggio su misura di tipo individuale. Non avendo invece uno sbocco sul mare, L'Etiopia non è da considerarsi una destinazione per vacanze stanziali, in particolar modo al mare. In tal caso è necessario inserire un trasferimento aereo di linea da Addis Abeba verso le isole dell'Oceano Indiano quali Seychelles o Mauritius oppure, verso le Maldive passando per la penisola arabica. L'Italia è collegata con voli di linea praticamente giornalieri, e quindi si può programmare liberamente il viaggio quando si prevede di effettuare un tour individuale.  Nel caso di un tour di gruppo invece andranno considerate come periodo del viaggio unicamente le date di partenza previste dall'organizzatore.  È possibile organizzare Tour in Etiopia con itinerari di diversa durata: 15 giorni ma anche solo di 10 o 12 giorni.  Tutti i principali tour operator per l'Etiopia propongono diversi tour  nei periodi climaticamente favorevoli. Si va dal classico tour lungo la Rotta Storica al Tour nella Valle dell'Omo, dal Trekking sulle montagne Simien alla spedizione in Dancalia, fino a tour completi della durata di oltre 15 giorni che toccano tutti le località più interessanti del paese. I viaggi possono essere svolti sia con mezzi fuoristrada 4x4 che con minibus, la scelta è dettata principalmente dal tipo di itinerario che prevede il singolo tour e dalla fattibilità dei percorsi sul territorio. Alcuni operatori prevedono anche partenze speciali in occasione dei festeggiamenti per il Natale Copto di inizio gennaio con specifici tour cadenzati sulle varie autentiche cerimonie religiose e festeggiamenti scenografici  che coinvolgono i principali luoghi di culto del paese. Viaggiare in Etiopia con un tour organizzato permette di fruire di una adeguata assistenza che garantisce la risoluzione di eventuali problemi che dovessero capitare in corso di viaggio. Il poter avere a disposizione un autista durante i lunghi trasferimenti sulle strade etiopi spesso disagevoli e poter approfittare di capaci e preparate guide turistiche durante il viaggio permette di entrare ancora più in sintonia con un paese così affascinante, carpendone segreti e unicità altrimenti difficilmente percepibili.

Voli per l'Etiopia

Dall’Italia si può raggiungere Addis Abeba in Etiopia, unico aeroporto internazionale del Paese, con comodi voli di linea diretti Ethiopian Airlines.  Si vola da Milano e da Roma in circa 6-7 ore. In alternativa  ci sono ulteriori compagnie aeree come Turkish Airlines o Lufthansa che volano  anche da Venezia e Bologna con scalo in Europa.

Hotel in Etiopia

Il livello degli hotel etiopi è decisamente inferiore agli standard europei. Tranne in alcune specifiche situazioni nella capitale Addis Abeba, serve avere un discreto spirito di adattamento. Soprattutto gli itinerari che conducono nelle zone più remote del Paese, malgrado prevedano principalmente pernottamenti in hotel e lodge dal miglior standard etiope, risultano inferiori ai corrispondenti standard europei. Un viaggio in Etiopia è adatto a persone che non ritengono prioritario godere dei principali comfort alberghieri.   La tipologia e la durata dei soggiorni negli hotel etiopi dipendono dallo svolgimento dei tour attraverso il paese e quindi prevedono generalmente pochi pernottamenti in ogni singola struttura. L'energia elettrica, tranne nella capitale e nei principali centri abitati, può essere un optional nelle zone più remote e quindi molte strutture ricettive utilizzano generatori di energia elettrica non sempre regolarmente funzionanti.

Etiopia: quanto costa?

Malgrado il costo della vita in Etiopia sia più basso di quello occidentale ed i servizi ed hotel previsti nei tour non sempre possono garantire gli standard europei, un viaggio in Etiopia con tour organizzato può richiede budget abbastanza elevati proprio per le complicazioni organizzative. In particolare le estensioni verso la Dancalia e il tour nella valle dell'Omo possono incidere sensibilmente di più rispetto al classico tour storico verso nord. Ulteriore differenza di prezzo può dipendere dal fatto di fare un tour individuale su misura con autista e guida oppure un tour di gruppo dove il costo autista e guida viene ripartito tra più persone. Nella definizione di un budget per un viaggio in Etiopia va assolutamente considerato anche di inserire una adeguata assicurazione sanitaria per far fronte ad eventuali imprevisti di viaggio per i quali il deficitario sistema sanitario etiope difficilmente sarebbe all'altezza.

NEWSLETTER

Iscriviti e continua a viaggiare tutto l'anno

Non perderti i nostri consigli di viaggio; più di una Newsletter, una fonte di ispirazione che ti farà emozionare!    

Foto spiaggia, mare e surf

Completa per ricevere la newsletter