montagna argentina

Il selvaggio Nord Argentino

#bellezzenaturali #sudamerica #deserti #visitargentina

tour

Argentina

Un itinerario alla scoperta di un’Argentina insolita, per esplorare il paesaggio inconsueto del deserto d’altura e concludere ammirando lo spettacolo delle cascate di Iguazù.   

Durata

13-16 giorni

Prezzo a persona

da 4000 a 5000 €
volo incluso

Recensione

stella 4.8/5

IDEALE PER:

Richiedi preventivo

Il selvaggio Nord Argentino

13-16 giorni

da 4000 a 5000 €

Richiedi un preventivo su misura

Il selvaggio Nord Argentino

Conosci CartOrange?

Informazioni sul trattamento dei dati personali *

La informiamo, nel quadro della vigente normativa in materia di dati personali (Regolamento Ue 2016/679 e D.Lgs. 196/2003). I dati da Lei forniti saranno utilizzati da CartOrange, titolare del trattamento, e dal Consulente per Viaggiare® esclusivamente al fine di dare corso alla sua richiesta e rispondere alle sue domande e non saranno conservati per ulteriori trattamenti. Per l'esercizio dei diritti previsti dalla vigente normativa può scrivere al seguente indirizzo: CartOrange srl - Via Crocefisso 21 - 20122 Milano. Maggiori dettagli sul trattamento sono consultabili nella privacy policy generale del sito.

Prendo atto che solo barrando la casella per esprimere il mio consenso, potrò beneficiare della seguente opportunità: usufruire di promozioni commerciali di prodotti o servizi della CartOrange o di partner della stessa, attraverso l'invio di lettere, messaggi di posta elettronica, newsletter, materiale pubblicitario, anche mediante sistemi automatizzati, e attraverso l'utilizzo di ogni altro strumento di comunicazione, come fax, telefono e social media. La mancata manifestazione del consenso le farà perdere questa opportunità.

Informazioni sul trattamento dei dati personali
La richiesta è stata inviata correttamente.

Home Viaggi Il selvaggio Nord Argentino

Il Nord Ovest tra atmosfere coloniali e cactus giganti

E’ facile capire perché Salta, fondata del 1582 ai piedi delle Ande, venga chiamata “la bella”: è una città ricca di edifici coloniali perfettamente conservati, con chiese incantevoli ed interessanti musei, piacevoli viali alberati ed un coloratissimo mercato....

Leggi tutto
E’ facile capire perché Salta, fondata del 1582 ai piedi delle Ande, venga chiamata “la bella”: è una città ricca di edifici coloniali perfettamente conservati, con chiese incantevoli ed interessanti musei, piacevoli viali alberati ed un coloratissimo mercato. Si parte da questa sofisticata città per addentrarsi nel fascino polveroso dell’Argentina autentica, con le sagome inconfondibili delle rocce multicolori delle “Quebradas”, “cerros” punteggiati da giganteschi cactus e minuscoli villaggi dove il tempo sembra essersi fermato. Un’atmosfera da film western d’altri tempi, che concede però spazio anche ad esperienze enogastronomiche di alto livello nelle zone vitivinicole dove vengono prodotti eccellenti vini come il Torrontés, che nasce dai vitigni più alti del mondo. 
 

I colori straordinari della Puna Argentina

Lagune colorate e candide saline, bianche dune di pietra pomice e rocce argillose arancioni, coni vulcanici e laghi salati circondati da picchi che superano i 6000 metri: la Puna Argentina, il deserto d’alta quota, regala un paesaggio primordiale di struggente...

Leggi tutto
Lagune colorate e candide saline, bianche dune di pietra pomice e rocce argillose arancioni, coni vulcanici e laghi salati circondati da picchi che superano i 6000 metri: la Puna Argentina, il deserto d’alta quota, regala un paesaggio primordiale di struggente bellezza. L’altopiano si estende tra i 3400 e i 4500 metri di altitudine, costantemente battuto dal vento, con una luce viva e accecante, attraversato da piste da percorrere rigorosamente in fuoristrada ed intervallato da villaggi sperduti di case in adobe abitati da pastori. La vegetazione è praticamente inesistente, tra gli animali presenti sono branchi di vigogne che pascolano attorno alle oasi. Un luogo selvaggio ed autentico, dove entrare in una dimensione surreale di assoluta solitudine e in un tempo scandito da ritmi antichi. 

Le cascate di Iguazù, la potenza della Natura

Il canto degli uccelli tropicali si mescola allo scroscio assordante dell’acqua che precipita tra nubi di vapore e arcobaleni variopinti: le Cascate di Iguazù sono un monumento alla bellezza e alla grandiosità della natura. Immerse in uno scenario mozzafiato, ...

Leggi tutto
Il canto degli uccelli tropicali si mescola allo scroscio assordante dell’acqua che precipita tra nubi di vapore e arcobaleni variopinti: le Cascate di Iguazù sono un monumento alla bellezza e alla grandiosità della natura. Immerse in uno scenario mozzafiato, nel cuore di una lussureggiante foresta pluviale abitata da numerosi mammiferi, uccelli e farfalle, le cascate sono formate da 275 salti con altezze che arrivano fino ad 80 metri: la più alta e imponente è la Garganta del Diablo, attraversata da un balcone panoramico che permette di ammirare questo straordinario salto di 82 metri dove un’impressionante massa d’acqua si getta scomparendo in un canyon circolare, segnando il confine tra Argentine e Brasile tra dense nubi di nebbia. Un’esperienza davvero indimenticabile. 

Dettagli viaggio

Itinerario

negozio buenos aires
salta argentina
cactus argentina
cafayate
strada argentina
deserto argentino
ragazzo purmamarca
montagna colori
cascate iguazu
street art buenos aires

GIORNO 1

Partenza con volo dall’Italia per l’Argentina e la città di Buenos Aires. Pasti e pernottamento a bordo. 
 

GIORNO 2

Arrivo in aeroporto e trasferimento in città. Sistemazione in hotel. Giornata a disposizione per visitare la cosmopolita ed esuberante Buenos Aires ed i suoi luoghi più celebri, come la Plaza de Mayo su cui si affacciano la Casa Rosada di Eva Peron e la Catedral Metropolitana. Una passeggiata nell’elegante quartiere della Recoleta e una visita del popolare barrio de La Boca rivelano due delle molteplici anime di questa immensa metropoli, dove echeggiano giorno e notte le passionali note del tango. Per trascorrere una piacevole serata scegli il quartiere alla moda di Palermo o il più romantico San Telmo. Pernottamento in hotel.
 

GIORNO 3

Trasferimento in aeroporto e volo per Salta, meravigliosa città coloniale della zona preandina conosciuta come “La linda”, cioè “la bella”, per il suo straordinario patrimonio artistico e culturale. Tempo a disposizione per visitare la città, con i suoi interessanti musei, i suoi colorati edifici e le sue piazze alberate. Da segnalare in particolare la Plaza 9 de Julio, la Cattedrale, il Cabildo, sede dell’autorità spagnola. Nel Museo Archeologico di Alta Montagna sono esposte alcune mummie rinvenute nella Puna.Trascorri una divertente serata in una delle tipiche peñas, i locali dove si gustano pietanze tradizionali accompagnati da musica folklorica dal vivo. Pernottamento in hotel. 

GIORNO 4

Primo giorno di tour del Nord Ovest argentino: partenza alla volta di Molinos, attraversando il suggestivo paesaggio della Valle del Calchaquì e la Cuesta del Obispo, scenografica strada che si inerpica a zigzag sulle colline. Visita del Parco Nazionale Los Cardones, dove i cactus giganti raggiungono anche i tre metri di altezza stagliandosi su un paesaggio brullo e selvaggio, circondato da montagne che superano i 5000 metri. Il parco è la seconda foresta di cactus al mondo per numero di esemplari. Arrivo nella accogliente Molinos, con la barocca chiesa coloniale, dove sembra di essere tornati indietro nel tempo. Possibilità di visitare una riserva di vigogne, i mammiferi tipici del luogo. Pernottamento in hotel.

GIORNO 5

Trasferimento verso Cafayate, rinomata per i suoi vigneti, lungo la carretera 68 attraversando scenografici panorami in altura. Lungo il tragitto sosta per ammirare la Quebrada de Las Flechas, dove in un paesaggio arido e desolato svettano formazioni rocciose che ricordano delle frecce puntate verso il cielo. La visita prosegue alla Quebrada de las Conchas, dichiarata Monumento naturale dall’Unesco per le particolari formazioni geologiche modellate dall’erosione e che sono di un intenso color arancio. Arrivo a Cafayate: nella piacevole cittadina dalla tradizione coloniale e celebre per la produzione dell’eccellente vino Torrontés. Da non perdere, una degustazione in una delle innumerevoli bodegas. Pernottamento in hotel.
 

GIORNO 6

Partenza verso sud lungo la mitica Ruta 40. Questa sezione della strada coincide con il Camino del Inca che dall’Argentina prosegue fino in Perù; sul percorso si incontrano rovine archeologiche sia Inca che di popolazioni preincaiche. Quilmes è il principale sito archeologico argentino, dove circondati da un paesaggio incantevole si visitare le labirintiche rovine pre-ispaniche che ti permettono di immaginare quale l’importanza strategica ebbe questa posizione. Proseguimento per Hualfin, un villaggetto agricolo sorprendentemente immerso nel verde che vanta una cappella del 1770 e dove la strada inizia a salire di quota per giungere nel territorio della Puna Argentina, l’altopiano dove si estende il deserto d’alta quota, con un’altitudine media di 3.500 metri. Arrivo a El Peñon, piccolo villaggio a 3.400 metri di altitudine, un luogo di straordinaria tranquillità nel cuore della regione del Catamarca, circondato dalla Cordigliera delle Ande. Pernottamento presso la locale “hostaria”, un piccolo ed affascinante lodge.    
 

GIORNO 7

Giornata dedicata alla scoperta dei paesaggi mozzafiato della Puna, un deserto primordiale costellato di vulcani conici, lagune che ospitano particolari tipi di alghe che conferiscono all'acqua colorazioni molto inusuali, bianchissime dune di pietra pomice e saline. Escursione in 4x4 al Campo de Piedra Pomez, una surreale distesa bianca con dune candide che creano un paesaggio lunare. Qui gli agenti atmosferici hanno scolpito le forme creando un gigantesco labirinto di torrioni rocciosi in parte sommersi dalle sabbie. Durante l’inverno australe è possibile ammirare la Laguna Grande popolata di migliaia di fenicotteri rosa, mentre la zona del Vulcano Galan regala un paesaggio primordiale e quasi spettrale dagli incredibili colori. Rientro a El Peñon e pernottamento.
 

GIORNO 8

Si attraversa oggi l’autentico cuore del deserto andino, ad altitudini comprese tra i 3500 e i 4500 metri. Si parte da El Penon lungo una pista che si snoda lungo campi di lava, saline e montagne d’argilla rossa fino ad Antofagasta de la Sierra. Da qui si prosegue verso la Quebrada de Calalaste, habitat di branchi di vigogne, e Vega Colorada, alpeggio dove nidificano uccelli andini. Dopo una sosta ai remoti villaggi di Antofalla e Antofallita, abitati da pastori, si prosegue per il Salar de Antofalla, dove si ammira lo straordinario Cono de Arita, che sui staglia nero contro il bianco del deserto di sale. Arrivo a Tolar Grande e sistemazione in hotel o guest house. Pernottamento.
 

GIORNO 9

Intera giornata dedicata all’escursione nel selvaggio deserto di sale andino: si attraversa il Salar de Arizaro, il secondo più grande al mondo, e dal paesaggio quasi marziano, per arrivare al villaggio fantasma di Mina Casualidad, a 4200 metri di altitudine, dove un tempo si lavorava lo zolfo proveniente dalla località di Mina Julia, 1000 metri più in alto. Se le condizioni della strada lo permettono è possibile salire fino i 5200 metri del vecchio villaggio, che offre panorami dai colori incredibili dovuti ai numerosi minerali presenti sulla montagna.  Attenzione: per arrivare a queste altitudini occorre un’ottima forma fisica. Rientro a Tolar Grande passando per la vecchia stazione abbandonata di Caipe, da cui partivano i treni che trasportavano i minerali. Pernottamento.
 

GIORNO 10

Partenza da Tolar Grande alla volta delle cristalline pozze d’acqua chiamate Ojos del Mar, che brillano nel bianco accecante del sale che ricopre il suolo. Si prosegue poi lungo il Deserto del Labirinto, un vero e proprio labirinto di formazioni argillose dall'intensa colorazione rossa, erose dal vento e dell’acqua, per arrivare a San Antonio de Los Cobres, villaggio celebre per l’artigianato tessile. Si continua per le Salinas Grandes, dove si osserva un radicale cambio di paesaggio, ora dominato da sconfinate distese di sale a 3500 metri di altitudine e dove si possono osservare le tecniche di estrazione tradizionali. Si esce infine dalla Puna percorrendo vertiginosi tornanti, lasciando i 3500 metri dell'altipiano, per raggiungere Purmamarca oltre 1000 metri più in basso. Pernottamento in hotel. 

GIORNO 11

Partenza da Purmamarca per visitare lo straordinario Cerro de los Siete Colores, una collina con pareti dai colori incredibili che sovrastano il villaggio. La stupefacente gamma di colori si è creata creata grazie alla sedimentazione in sequenza di depositi marini e fluviali. Proseguimento per Tilcara, per visitare le rovine pre–incaiche risalenti alla tribù Omaguaca circondate da cactus giganti, e per il tradizionale villaggio di Uquia, per raggiungere poi la Quebrada di Humahuaca, con le sue formazioni geologiche multicolori, dichiarata patrimonio UNESCO. Si riparte poi per tornare verso Salta: lungo la strada un cippo segnala l’attraversamento del Tropico del Capricorno. L’arrivo a Salta conclude l’itinerario nella Puna Argentina. Sistemazione in hotel e pernottamento. 
 

GIORNO 12

Trasferimento in aeroporto e volo per Puerto Iguazù, Sistemazione in hotel nei pressi del Parco Nazionale di Iguazù, un paradiso tropicale dalla vegetazione lussureggiante che ospita specie rare di piante e animali e le celebri cascate che segnano il confine tra Argentina e Brasile. Pernottamento.

GIORNO 13

Giornata dedicata alla visita delle maestose Cascate di Iguazù. Niente è in grado di preparare allo stupore che puoi provare di fronte ad una delle sette meraviglie naturali del mondo. Il fronte delle cascate si estende per oltre 2 chilometri e abbraccia tre stati e con una portata d’acqua di 1,9 milioni di metri cubi al secondo.
La visita ha inizio dal Centro Visitatori per assistere ad un filmato introduttivo sul parco nazionale. Attraverso speciali bus panoramici si raggiunge il Parco. La visita alle cascate avviene percorrendo a piedi i diversi sentieri che conducono a diverse fantastiche prospettive e ponticelli pedonali si affacciano sulle cascate. Sul lato argentino sono tre i percorsi che si possono effettuare: il circuito superiore, quello inferiore e il circuito della Garganta del Diablo. Tutti i percorsi fino alla cascata principale sono meravigliosi: le passerelle corrono a pochi metri sopra l’acqua del fiume Iguazú e collegano le tante isolette che sono rifugio di tantissimi uccelli ed altri animali.
Il boato delle 275 cascate echeggia nella giungla tra spruzzi ed arcobaleni: l’anfiteatro semicircolare delle cascate si ammira in ogni sua angolazione grazie ad un sistema di passerelle e sentieri. Il salto più alto, la Garganta del Diablo, precipita per 70 metri con una portata d’acqua pazzesca, descritta a volte come un oceano che scompare in un abisso e può essere raggiunto anche grazie ad un treno ecologico. È inoltre possibile esplorare entrambi i versanti della cascata, brasiliano ed argentino, ed avvicinarsi al fronte delle cascate a bordo di un gommone. Pernottamento in hotel. 
 

GIORNO 14

Trasferimento in aeroporto a Puerto Iguazù e volo per Buenos Aires. Arrivo in città e sistemazione in hotel. Tempo a disposizione per immergersi nuovamente nell’atmosfera vivace della città. Pernottamento in hotel. 

GIORNO 15

Trasferimento in aeroporto e imbarco su volo per l’Italia. Pasti e pernottamento a bordo.

GIORNO 16

Arrivo in Italia. 

Caratteristiche del viaggio

IDEALE PER:

Amici

Coppia

cultura
25%
mare

Cerchi spiagge e nuotate?
Chiedi a un Consulente
natura
75%
divertimento
25%
relax

Cerchi ozio o trattamenti benessere?
Chiedi a un Consulente

Migliori esperienze

IL BALLO DELLA PASSIONE

Assisti ad uno spettacolo di tango a Buenos Aires e lasciati coinvolgere dall’atmosfera sensuale di una danza che è il simbolo stesso dell’anima passionale dell’Argentina.

VIGNETI AD ALTA QUOTA

La zona di Cafayate è celebre per i suoi vini prodotti da vitigni autoctoni: approfitta di una degustazione in una bodega tradizionale per apprezzarne la qualità. 

FARE FESTA IN UNA PEÑA

A Salta è d’obbligo una serata in una Peña, gustando cibo locale con musica folklorica dal vivo: unisciti ai gauchos e alla gente del posto al ritmo di chitarre, tamburi e violini.

I VILLAGGI FANTASMA

Mina Casualidad e Mina Julia, villaggi minerari abbandonati della Puna, sono un luogo surreale dai colori quasi psichedelici, dove l’aria è rarefatta e le emozioni fortissime.  

UNA PASSEGGIATA SUL SALE

A Salinas Grandes sembra di camminare su un altro pianeta, una sorta di gigantesco specchio immacolato: tra riflessi di luce quasi accecanti si percepisce il senso di immensità.

A TU PER TU CON LE CASCATE

Avvicinarsi in gommone alle maestose cascate di Iguazù ti farà toccare con mano la potenza incredibile della natura, circondati dall’intensa nebbia e dal fragore dell’acqua.  

I nostri Consulenti

PERSONALIZZA QUESTO VIAGGIO CON UNO SPECIALISTA

 

Ottenere una proposta per questo viaggio è facile e gratuito:

 

1. Richiedi il preventivo;

2. Lo specialista di questo viaggio ti risponde;

3. Studia una proposta su misura per te;

4. Ti invia il preventivo gratuito e senza impegno!

Chiara Mastrolorito Chiara Mastrolorito Dicono di me 5 (1) Dicono dei miei viaggi 5 (1) Valentina Spada Valentina Spada Dicono di me 5 (5) Dicono dei miei viaggi 4.8 (5)

Argentina

Cosa comprende

Tutti i pernottamenti negli hotel prescelti con trattamento di prima colazione; trasferimenti da/per gli aeroporti; tour individuale o di gruppo con guida locale; trasferimenti tra le località come da programma; assicurazioni base copertura bagagli e...

Leggi tutto

Tutti i pernottamenti negli hotel prescelti con trattamento di prima colazione; trasferimenti da/per gli aeroporti; tour individuale o di gruppo con guida locale; trasferimenti tra le località come da programma; assicurazioni base copertura bagagli e spese mediche; quote iscrizione.

DURATA 16 giorni

VOLO INCLUSO IN QUESTO VIAGGIO

Fasce di prezzo indicative; esclusi periodi di alta stagione e tasse aeroportuali quando volo compreso

Ti potrebbero anche interessare questi viaggi

argentina crociera

Argentina

più di 17 giorni

oltre 5000 €

Volo incluso

La grande avventura Argentina
#ghiacciaio #natura

Un tour per scoprire i mille volti dell’Argentina, tra la vitalità esuberante delle città e i suggestivi silenzi della maestosa natura di un Paese straordinario.

4.8 (68)
argentina tango

Argentina

10-12 giorni

da 2000 a 3000 €

Volo incluso

Argentina in 10 giorni
#argentina #tour #natura

Il meglio dell’Argentina con un itinerario essenziale che tocca i luoghi principali e ideale per chi desidera scoprire per la prima volta questo affascinante Paese del Sud America.

4.8 (68)
coppia rio de janeiro

Brasile

10-12 giorni

da 2000 a 3000 €

Volo incluso

Mosaico Brasiliano
#brasile #cittàvibrante #cascate

Colori, emozioni e buonumore sono gli ingredienti di un viaggio in Brasile. Con questo itinerario scopri la vibrante Rio de Janeiro, le roboanti cascate di Iguazu e l’Amazzonia.

4.8 (40)
Pescatore impressionato

PARTI PER IL TUO VIAGGIO IDEALE

Non ci importa come sei!

Conta ciò che vuoi! Personalizza questo viaggio sulla base delle tue esigenze