New York

La seduzione della Grande Mela

Visitare New York una volta non basta ma non andarci mai sarebbe un grave peccato... Così come Adamo ed Eva furono incantanti con una mela, la Grande Mela incanterà ognuno di voi.

Descrizione del viaggio

La seduzione della Grande Mela

Il migliore skyline della città

Per avere un panorama di New York alternativo all’Empire State Building, la scelta migliore è il Top of the Rock, l'osservatorio posto sulla cima del grattacielo Art Deco del Rockefeller Center. Sulla terrazza di osservazione panoramica, a tre livelli completamente ristrutturata, a 260 metri di altezza si potrà ammirare una vista a 360 gradi della città: dal Chrysler Building al Ponte di Brooklyn, da Central Park all'Hudson e East River, dalla Statua della Libertà all'Empire State Building. Il Top of the Rock è aperto 365 giorni l'anno dalle 8:30 a mezzanotte (l'ultimo ingresso è alle 23.00). Lo skyline di New York è caratterizzato dai grattacieli di Manhattan, monumenti nazionali che risalgono a epoche diverse della storia della città e rappresentano diversi stili architettonici.

Quartieri da non perdere: Soho e Greenwich Village

Furono proprio gli artisti di Soho a scoprire e a dar vita ai loft, ovvero ampi locali di officine e fabbriche dismesse adatti a contenere sia le immense tele sia degli angoli dove poter vivere e dormire. Fu così che le gallerie d’arte si spostarono a Soho seguendo gli artisti e le boutique e i ristoranti fecero lo stesso seguendo le gallerie d’arte. Il passo successivo fu l'inevitabile arrivo dei turisti e da quel momento il vero spirito di Soho iniziò a morire.
Greenwich Village, un quartiere in forte evoluzione, ha invece rappresentato nell’arco del ventesimo secolo il luogo di rifugio dei “disadattati” che qui respiravano l'aria della libertà e per la prima volta in vita loro potevano inventarsi un'occupazione e fare baldoria.

Un giro alla più famosa statua del mondo...

La soluzione più comoda per raggiungere la Statua della Libertà è quella di prendere il traghetto che parte da Battery Park a Lower Manhattan. La traversata dura circa 20 minuti. Consiglio di associare la visita della Statua della Libertà a quella di Ellis Island che si trova a brevissima distanza e che è molto interessante dal punto di vista storico. Infatti, tra il 1892 e il 1954, Ellis Island è stata la porta d’ingresso nel sogno americano rappresentando il posto di controllo dell’immigrazione a New York, nonché il più importante di tutti gli USA. Circa 12 milioni di persone passarono da questa piccola isola, per molti di loro l’America rimase un miraggio ma per molti altri ebbe inizio una nuova vita.

Destinazioni

new york